Bacheca

13 Maggio 2016

9 e 13 Maggio 2016

Il 9 maggio sarà il primo giorno in cui i Deputati si troveranno in seduta alla Camera per discutere del ddl “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”. Guardiamo insieme i momenti salienti della discussione e confrontiamoci. Guarda i dettagli dell'evento.

Il 13 maggio, sperando che il ddl venga approvato, ci troveremo per parlare di cosa cambierà. A presto tutti dettagli sull'evento.

17 febbraio 2016

Siamo in uno di quei momenti bui della storia italiana, uno di quei momenti in cui tutto sembra senza possibilità di salvezza. Uno di quei momenti in cui qualcuno cerca di togliere dignità ad un popolo, schiacciandolo, umiliandolo pubblicamente e togliendogli la speranza. La speranza noi non la perderemo, non gli daremo la forza per schiacciarci. Noi esistiamo, siamo vivi, siamo veri, abbiamo affetti, abbiamo delle vite. E' questo che ci rende forti, più forti di loro.

NOI siamo il popolo italiano!

NOI siamo tutti, perché i diritti di una minoranza riguardano anche la maggioranza!

NOI siamo chiunque creda che i cittadini abbiano pari diritti e dignità, senza distinzione di sesso, razza, religione o orientamento sessuale!

La discussione del ddl Cirinnà è stata rinviata al 24 febbraio, e questo getterà molti nello sconforto. A noi, invece, da ancora più carica e metteremo ancora più energia nella campagna che inizierà domani. Fatelo anche voi! Cercate il manifesto tra le vie della città (qui la cartina con gli indirizzi), fatevi un selfie con la persona che amate e pubblicatelo sulle vostre pagine social con l’hashtag #lastessafamiglia. Fatto questo, inviate il selfie al politici che si oppongono a questa legge che, anche se comunque non è il traguardo, è il primo gradino verso la dignità sociale di tutti i cittadini.

link campagna

16 febbraio 2016

Oggi, alle 16.30, il Senato della Repubblica dovrebbe decidere in merito al ddl Cirinnà. Qualunque sia il risultato delle votazioni, l'unico traguardo dei diritti è rappresentato dal matrimonio per tutti i cittadini, qualunque sia il loro orientamento sessuale. 

Se davvero l'oggi l'Italia avrà una legge sulle unioni civili, sarà il punto di partenza da cui ripartire per la conquista di una dignità sociale che ancora manca.

Per ora non ci resta che continuare a vivere le nostre famiglie alla luce del sole ed incrociare le dita.